Serie A2 femminile girone B, una bella ANTHEA Vicenza Volley “spaventa” la forte CDA Talmassons (1-3) 

Prestazione di qualità per le biancorosse di Luca Chiappini, che vanno vicine a conquistare un punto contro le friulane, tornate momentaneamente in vetta 

VICENZA, 18 DICEMBRE 2021 – La classica partita dai tanti complimenti ma senza punti in tasca, anche se molteplici sono i segnali positivi e incoraggianti. Nella prima giornata di ritorno del campionato di A2 femminile (girone B), l’ANTHEA Vicenza Volley “spaventa” la forte CDA Talmassons, che riesce a chiudere con il minimo scarto al quarto set contro le coriacee biancorosse di Luca Chiappini. Avanti 1-0, Vicenza ha subito la reazione ospite, prima di ingaggiare un duello serratissimo nella seconda parte del match, che ha premiato in fondo la squadra di Leo Barbieri. Uno dei momenti spartiacque è stato il terzo set, dove l’ANTHEA si è trovata avanti 15-10 e 21-19 prima di inchinarsi alla classe di Lana Conceiçao. Tanto cuore per Vicenza nel quarto set, rimontando fino al 23-23 salvo poi dover cedere all’avversario. In una bella prova di squadra a più firme, top scorer biancorossa Katarina Pavicic (15 punti) e una buona prestazione a muro collettiva (10 block vincenti contro i 12 avversari). Per l’Anthea, il rammarico di non aver conquistato un punticino che, per quanto messo in campo, sembrava meritato. La squadra di Luca Chiappini inizia il girone di ritorno con un ko che chiude il tris d’oro (tre vittorie consecutive da tre punti a fine andata), ma non il programma del 2021, che vedrà il derby provinciale di Santo Stefano a Montecchio contro l’Ipag Sorella Ramonda.

LA PARTITA – Le due squadre scendono in campo con le formazioni-base. Il primo break è friulano a firma di Bovo (muro e attacco per l’1-3), mentre Vicenza risponde subito presente con due punti di Errichiello (3-3). L’ANTHEA brilla in block, mentre la CDA trova l’ace di Lana Conceiçao (7-8). Le biancorosse rendono pan per focaccia con Pavicic (aiutata dal nastro per il 9-8), anche se tornano sotto per il muro di Nicolini su Piacentini (9-10).  Il pallonetto di Obossa scava il break (11-13), con la stessa opposta protagonista con un altro attacco e un ace che valgono il +3. Sul 13-16 Chiappini ferma il gioco, poi il bel muro di Cheli su Grigolo rimette tutto in discussione: 18-19 e time out Barbieri. I due attacchi out della stessa banda ospite ribaltano la situazione (20-19). Cheli va giù in fast, Talmassons spreca ancora con Obossa (22-20, altra sosta CDA) . L’opposta si riscatta con un potente diagonale che sancisce la parità a quota 22. Ultima sosta del set, chiesta questa volta da Vicenza, prima del rush finale. Pavicic va a segno in attacco, Cheli graffia in battuta, poi la stessa croata firma il 25-22.

Nella seconda frazione la CDA riparte forte con la fisicità di Obossa, ma Rossini reagisce con mani out ed ace per il 4-4. Talmassos trova il break nel cuore del parziale sfruttando Obossa e il muro nonostante il time out di Chiappini (9-13). Lo stesso tecnico dell’ANTHEA cerca di tamponare l’emorragia sull’11-16 dopo la battuta vincente di Bovo  chiusa da Cogliandro. La stessa centrale firma il muro del 12-18,  con Talmassons che vola agevolmente sul 15-25 (sempre a firma di Cogliandro) che pareggia i conti.

Il motore friulano viaggia ad alti giri, come testimonia il 2-5 in avvio di terzo set con Grigolo. Time out Chiappini, con la risposta biancorossa immediata: Rossini in attacco ed Errichiello in battuta riaccendono l’ANTHEA , che pareggia con il muro di Cheli (5-5) e sorpassa con l’attacco di Pavicic (8-7). Obossa spara out e Barbieri interrompe il gioco (9-7), ma non la verve del capitano biancorosso, che mette la firma sul +3. Conceiçao non riesce a evitare l’asta regalando il 13-9 a Vicenza, Talmassons rivive le difficoltà in attacco con altri due errori (15-10, time out Barbieri). Reazione-rosa per il 15-12, ma l’attacco di Grigolo non trova le mani del muro. Diagonale out di Errichiello  riduce a due il “tesoretto” biancorosso (16-14), che poi cala di un’altra unità (18-17).  Aggancio a quota 18 con il muro della Conceiçao con il match che prende ritmo complici belle difese in entrambe le metà campo.  Il muro di Cheli e il mani out di Pavicic rilanciano Vicenza (20-18), che però viene riacciuffata a quota 21 dalla pipe di Conceiçao. Time out Chiappini, poi un attacco acrobatico di Rossini termina out di poco. La Cda si affida alla brasiliana, decisiva anche al servizio (21-23). Grigolo conquista tre set ball di squadra, con la chiusura immediata: 21-25 e 2-1 per le friulane.

Vicenza si ritrova sotto nel quarto set (3-7), perché la squadra di Barberi sfrutta meglio le chance di contrattacco, grazie alla potenza di Conceiçao e Obossa. Chiappini ferma il gioco, poi Pavicic si sobbarca il peso dell’attacco biancorosso. L’ANTHEA contro sorpassa (8-7) sfruttando due errori ospiti e un’invasione sul turno in battuta di Cheli (time out Barbieri). Due muri di Pavicic e un pallonetto fuori di Conceiçao dilatano il gap (12-8), con sosta chiesta dalla panchina friulana. Un ace di Conceiçao riaccende la CDA, che poi si riavvicina con Grigolo (13-12) e completa l’opera con Obossa, che pianta due missili ravvicinati che valgono il sorpasso (15-16).  Vicenza prova a uscire dalla ragnatela con una pipe di Pavicic ma il pallonetto della croata si infrange sulla rete. Time out Chiappini, che si gioca la carta del doppio cambio (dentro Caimi e Lodi). Lucrezia ripaga subito la fiducia, poi Cheli stoppa Obossa per il -1 biancorosso.  La Lodi non ha paura e da posto due trova il 18-18 che rimette tutto in discussione. Talmassons, però, non resta a guardare e sul turno in battuta della nuova entrata Pagotto trova il break a firma di Conceiçao (19-21). L’attacco out di Bovo regala il 23-23, poi Grigolo conquista il primo match ball-Cda, chiuso dall’attacco out di Errichiello: 23-25.

LE DICHIARAZIONI POST-GARA: 

Luca Chiappini (tecnico ANTHEA Vicenza Volley): “Dispiace per il risultato, ma sono contento per la prestazione. Stiamo giocando una buona pallavolo e in questo frangente il tie break e di conseguenza un punto ce lo meritavamo. Abbiamo giocato bene nel primo set, poi nel secondo Talmassons ha aperto il gas scavando il solco. Il terzo parziale è stato deciso da Conceiçao nel finale, mentre nel quarto non posso dir nulla alle ragazze, che ci hanno provato fino all’ultimo pallone. La Cda è stata più brava a usare le mani del muro in contrattacco. Stiamo comunque proponendo un buon gioco”. 

ANTHEA VICENZA VOLLEY-CDA TALMASSONS 1-3

(25-22, 15-25, 21-25, 23-25)

ANTHEA VICENZA VOLLEY: Pavicic 15, Piacentini 5, Errichiello 10, Rossini 11, Cheli 11, Eze 2, Norgini (L), Fiore, Lodi, Caimi 3, Nardelli. N.e.: Furlan (L), Pegoraro. All.: Chiappini L.

CDA TALMASSONS: Conceiçao 18, Cogliandro 13, Nicolini 3, Grigolo 16, Bovo 8, Obossa 23, Maggipinto (L), Pagotto, Ponte. N.e.: Dalla Rosa, Cantamessa, Marchi. All.: Barbieri

ARBITRI: Traversa e Polenta

NOTE: Durata set: 24’, 21’, 27’, 29’ per un totale di 1 ora e 41 minuti di gioco

Anthea Vicenza Volley: battute sbagliate 4, ace 4, ricezione positiva 68% (perfetta 35%), attacco 30%, muri 10, errori 16

Cda Talmassons: battute sbagliate 6, ace 5, ricezione positiva 63% (perfetta 30%), attacco 42%, muri 12, errori 27.

Nelle foto vicenzafotografia.it, alcuni momenti del match tra ANTHEA Vicenza Volley e CDA Talmassons